Melograno, un succoso portafortuna

In Grecia gli ospiti che si recano nelle abitazioni per i festeggiamenti di capodanno, devono rompere un melograno sulla soglia prima di entrare. Il gesto e’ bene augurante: infatti, numero di chicchi che si sparge, indica la fortuna di cui potranno godere i padroni di casa nei dodici mesi successivi.
La melagrana, spesso volte chiamata melograno, come l’albero su cui cresce, è un frutto ricco di proprietà benefiche e oltremodo gustoso.

Melograno: proprietà e benefici

Grazie ad un elevato contenuto di vitamine e sali minerali, la melagrana è particolarmente indicata per prevenire e curare numerosi disturbi.
Questo frutto ha un elevato contenuto di antiossidanti, vitamina C, vitamine del gruppo B, vitamina K, proteine, carboidrati e sali minerali come potassio, magnesio, ferro, calcio, fosforo, zinco e manganese.
Inoltre la presenza di tannini e polifenoli, va a contrastare i radicali liberi ed e’ un valido aiuto nella prevenzione dei tumori, in particolare quello alla prostata. Bere regolarmente succo di melograno aiuta a ridurre i livelli di colesterolo e a prevenire problemi cardiaci. Naturalmente, avendo proprietà anticoagulanti, i chicchi ed il succo vanno consumati con moderazione se si assumono farmaci con la stessa funzione. Entrambi sono particolarmente indicati nella regolarizzazione della motilità dell’intestino ed a combatterne i disturbi, nello specifico diarrea, stitichezza, nausea e parassiti, come il verme solitario. Infine, questo frutto è viene consigliato in caso di anemia, per aumentare i valori di emoglobina.

I valori nutrizionali

La melagrana, oltre ad essere ricca di proprietà, contiene pochissime calorie.
Di seguito i valori nutrizionali ogni 100 grammi di frutto:

– Acqua 77,93 g
– kcal 83
– Proteine 1,67 g
– Grassi 1,17 g (di cui saturi 0,12 g)
– Carboidrati 18,7 g (di cui zuccheri 13,67 g)
– Fibre 4 g
– Calcio 10 mg
– Indice glicemico 35
– Colesterolo 0 g

Brillante e saporita, a tavola regala meraviglie

Un piacere tutto da vivere: dal momento in cui si addenta lo scrigno ricco di piccoli granelli scarlatti a quello in cui se ne realizza appieno il gusto intenso e rigoglioso. Dal sapore inimitabile, la melagrana è considerata un miracolo della natura, sia per la bellezza del frutto sia per la grande ricchezza di principi nutritivi contenuti nei suoi chicchi, gli arilli.
Di un rosso brillante come un rubino, la polpa della melagrana è una fonte preziosa di antiossidanti, vitamine e potassio, ideale, soprattutto in autunno, per integrare con gusto e salute i menù quotidiani.

Le più golose sfumature di rosso

Coltivare la melagrana significa coniugare innovazione e gestualità antiche che i nostri produttori hanno appreso dalle sapienti mani dei tecnici agronomi esperti. Solo così facendo, ogni anno si rinnova un vero miracolo della natura con la nascita di questo prezioso frutto apprezzato sia per il sapore dolce e aromatico sia per la bellezza delle forme.
La raccolta delle melagrane inizia a fine agosto con le varietà più precoci e termina a novembre. Come capire che il frutto è maturo e pronto per esser colto? Basta osservarne il colore: un vermiglio acceso e brillante è il segnale che la raccolta può iniziare. I nostri frutti colto ricontrollano anche la consistenza e la presenza di arilli sodi e carnosi, prima che i frutti vengano staccati dalla pianta.
“La coltivazione della melagrana è una tradizione antica che abbiamo riscoperto negli ultimi anni, proprio grazie alle tante virtù di questo frutto che per troppo tempo è stato poco presente sulle tavole delle famiglie italiane”.

 

Il frutto giusto al momento giusto

Le Melagrane Gallo sono attualmente disponibili da settembre a gennaio ma presto, grazie alle nuove varietà che verranno presentate, sarà possibile reperire questi preziosi frutti anche per un periodo maggiore.

 

La lavorazione del Melograno 

La melagrana è un alimento ricco di vitamina C.
Utile per la prevenzione dai tumori, la melagrana aiuta anche contro i problemi legati alla menopausa.